Compensazione per sostenere e mitigare l’impatto della pandemia di Covidi-19 sull’industria cinematografica è una delle proposte rivolte al Ministro delle Arti e dei Beni Culturali, Avinash Teeluck, dai registi di Mauritius.

Compresi i cineasti dell’industria cinematografica nel piano d’azione Post Covid-19 del ministero è stato al centro delle discussioni questo mercoledì 27 maggio con il ministero della tutela. Sono state avanzate tre proposte.

I registi chiedono sovvenzioni per diverse categorie di film. Ciò dovrebbe consentire loro di coprire i costi di produzione della realizzazione di cortometraggi da trasmettere sulla televisione nazionale o sui social network.

Chiedono inoltre al ministero di appropriarsi dei film esistenti a pagamento.

Supporto che consentirà agli sviluppatori di recuperare parzialmente i costi di produzione e rimborsare i loro prestiti.

Durante l’incontro, i registi hanno insistito sul fatto che senza l’assistenza finanziaria del governo, corrono il rischio di andare in bancarotta.

Lascia un commento